Sei qui: Home » opere » La strada

La strada

La stradaLa strada (The Road) è il decimo romanzo di Cormac McCarthy, pubblicato nel 2006, che gli ha valso il Premio Pulitzer per la Letteratura. È stato definito un’opera straziante, ma anche profondamente personale.

Il tema è apocalittico, una catastrofe di dimensioni planetarie ha distrutto ogni cosa e ha ridotto il mondo a una terra bruciata, in cui si muovono pochi, disperati superstiti. Le strade non sono un posto sicuro per muoversi, battute da bande di cannibali pronte a tutto pur di sfamarsi.

Le stagioni sono scomparse, ridotte a una monotona sequenza di giorni grigi, i cieli sempre annuvolati e pieni di polveri tossiche, lo scenario fatto di alberi morti e rovine. In questo quadro un padre e suo figlio si muovono tentando di sopravvivere.

La strada non è una contrapposizione fra bene e male, i cui confini appaiono sfocati in una situazione estrema come quella descritta da McCarthy, ma esiste comunque una sorta di contrapposizione, quella fra l’uomo e il bambino.

In un mondo in cui non ha più senso vivere, che non dà spazio a un futuro di resurrezione, il padre del bambino ci appare da un lato come la forza paterna pronta a tutto pur di dare protezione al proprio figlio e dall’altro come un selvaggio non troppo diverso dai criminali che percorrono la sua stessa strada.

A lui si oppone il figlio, il bambino che, nella sua innocenza, tenta di riportare il padre sulla retta via, una figura scevra dell’egoismo naturale che assale l’uomo in situazioni di emergenza e che si batte per offrire compassione verso chi non ha più nulla come loro.

Nel romanzo La strada Cormac McCarthy ha inserito ogni elemento atto a suscitare sconforto e desolazione. A cominciare dal passato dei due protagonisti. I sogni e i ricordi dell’uomo lo assalgono giorno e notte, riportandolo indietro nel tempo, al suicidio della moglie, e saranno la forza e la debolezza che l’aiuteranno ad andare avanti, a evitare di perdere il bambino, l’unico legame con la donna amata e col mondo intero.

La strada non dà al lettore alcuna via di fuga, ma lo tiene stretto al dolore e alla disperazione di un uomo e suo figlio e di un’umanità che non ha più la forza né la possibilità di urlare e rivendicare la sua presenza.

  • La strada
  • Titolo originale: The Road
  • Prima edizione americana: Alfred A. Knopf, Inc 2006
  • Prima edizione italiana: Einaudi 2007