Sei qui: Home » opere » Non è un paese per vecchi

Non è un paese per vecchi

Non è un paese per vecchiNon è un paese per vecchi (No Country for Old Men) è un romanzo pubblicato per la prima volta nel 2005, anche se come storia risale agli anni ’80, quando era un progetto per una sceneggiatura cinematografica, mai completata.

Il romanzo è una sorta di thriller mozzafiato e è ambientato negli anni ’80, lungo la frontiera fra Texas e Messico. Una storia di droga, un affare andato storto e una corsa nel deserto, dove regna la giurisdizione dello sceriffo Bell, questi gli ingredienti dell’opera.

Il ritrovamento, da parte un ragazzo di nome Llewellyn Moss, di un camioncino pieno di eroina e dollari e una reazione a catena che scoppia quando decide di prendere i soldi. Una reazione che neanche il vecchio sceriffo Bell può arrestare.

Con Non è un paese per vecchi McCarthy modifica il thriller americano e si concentra su temi antichi quanto il mondo e così sanguinosi come la realtà quotidiana.

La Trilogia della Frontiera – com’è stata definita la terna di romanzi Cavalli selvaggi, Oltre il confine e Città della pianura) – era stata acclamata dalla critica come un classico americano in grado di stare coi migliori successi letterari del secolo. Non è un paese per vecchi è considerato come un ritorno di McCarthy a un trionfo come quello.

Il titolo del romanzo si rifà all’inizio di una poesia di W.B. Yeats, Sailing to Byzantium:

That is no country for old men. The young

In one another’s arms, birds in the trees

—Those dying generations—at their song,

The salmon-falls, the mackerel-crowded seas,

Fish, flesh, or fowl, commend all summer long

Whatever is begotten, born, and dies.

Caught in that sensual music all neglect

Monuments of unageing intellect.

  • Non è un paese per vecchi
  • Titolo originale: No Country for Old Men
  • Prima edizione americana: Alfred A. Knopf, Inc 2005
  • Prima edizione italiana: Einaudi 2006