Sei qui: Home » opere » Il buio fuori

Il buio fuori

Outer DarkPubblicato nel 1968 dalla casa editrice Random House, Il buio fuori (Outer Dark) è il secondo romanzo di Cormac McCarthy. L’ambientazione, nelle montagne dell’Appalachia, e anche i personaggi, sono simili al precedente Il guardiano del frutteto.

Il romanzo ha suscitato sconcerto e shock per alcuni temi trattati, come la violenza e l’incesto. È comunque visto come una storia americana di strada, ma infusa di gotico e grottesco.

Non suddiviso in capitoli numerati, Il buio fuori presenta una struttura ben definita, con sezioni interamente in corsivo dedicate a un’anonima triade di assassini che fa da contorno ma anche da motore portante delle vicende narrate, quasi a segnare il passaggio fra un episodio e l’altro dei personaggi principali del romanzo.

I due protagonisti, Culla Holme e sua sorella Rinthy, si muovono in due binari distinti. La loro storia è una sorta di viaggio, anche interiore, compiuto separatamente, lui che s’allontana come a dare un senso alla propria vita, alla ricerca di lavori occasionali, lei per ritrovare il fratello e ciò che le è stato portato via.

Un viaggio che li allontana e su cui grava non solo la solitudine della campagna e della povertà del tempo, ma soprattutto la brutalità senza ragione delle tre figure senza nome che irrompono nella tranquilla monotonia di Johnson County.

Il buio fuori è una storia semplice e complessa allo stesso tempo, che mette a confronto l’innocenza, nella persona di Rinthy Holme, con la meschinità del patetico Culla. Ma soprattutto lascia trasparire una sorta di giustizia ultraterrena nel definire il destino dei due fratelli.

  • Il buio fuori
  • Titolo originale: Outer Dark
  • Prima edizione americana: Random House, 1968
  • Prima edizione italiana: Einaudi, 1997